viste

Prima costruita la fortezza di Parga che sopravvive fino ad oggi, gli abitanti di Parga cercato di città fortificata mantenuto, che è stato esposto al mare, in modo che possano affrontare i Raiders. Nel loro sforzo che avevano costruito le prime fortificazioni e con l'aiuto dei Normanni. esso 1452 prende la posizione fortificata Hadji Bey ma la 1454 la ri-conquista gli abitanti di. Barbarossa 1537 demolito l'esistente forte e la città.

Il castello è fatto di nuovo con l'aiuto di Venezia, ma prima del completamento demolito ancora una volta dai turchi. i veneziani 1792 Costruiscono per la terza e ultima volta che un perfetto forte fortezza, rimane inattaccabile fino 1819, nonostante gli attacchi soprattutto di Ali Pasha istituito il castello di Agia - Anthousas li assedia.

Il piano di difesa perfezione veneziani creato con la fortificazione naturale ha reso fortezza invincibile. Fuori dal castello otto torri in varie località, completata la difesa. All'interno dello spazio ristretto della rocca è stato impilato 400 case, in modo da occupare poco spazio, apyrovlita dal mare.

Dal rubinetto "sospeso" fornite dai serbatoi d'acqua del castello e le case. Il castello per la fornitura di, utilizzato i due alloggiamenti: Valtos e Parga Pogonias.To castello era inespugnabile durante la somministrazione del Ali Pasha e ha offerto grande sollievo per Souli che hanno combattuto indietro. In questo castello, liberi cittadini assediati di Parga e Souli dato battaglie eroiche e mantenuto la loro libertà per secoli.

Il castello di Parga può essere raggiunto attraverso strade strette e passi dal porto di Parga e c'è strada asfaltata che porta alla spiaggia di Valtos.

Quando Parga fu venduto ai turchi nel 1819, Alis la rafforzato ancora di più e installato sulla parte superiore del harem e hammam, riscrive radicalmente tutto il castello.

In un cancello ad arco alla parete di divisione leone alato di San Marco, il nome di "ANTONIO CERVASS 1764», emblemi di Ali Pasha, bicipite aquile e relative iscrizioni. passaggi a volta, Camere ridotte, gallerie forniture, forti bastioni con porte gun, armadietti armi di piccolo calibro, Ha detto che c'è anche un passaggio segreto verso il mare, caserme, carceri, magazzini e due forti sulla ultima linea di difesa : spettacolo integrità piano di difesa con la fortificazione naturale ha reso fortezza invincibile.

Oggi il castello è illuminato e ha la possibilità per il pubblico di visita. Nella zona centrale, sono stati ricostruiti due edifici principali che ospitano spettacoli teatrali e mostre affollano. Castello di ristoro bar-caffetteria, Spazi per mostre occupato mostra fotografica. Il castello è aperto ai visitatori dalla mattina presto fino a tarda notte.

L'isolotto di Panagia. Si tratta di uno dei più famose attrazioni turistiche di Parga. Arrivando al porto di La prima cosa che vi porterà il vostro occhio è la chiesa di Panagia in barca che è un quarto molto. L'accesso via mare diventano solo. Dal porto di Parga ho guardato fino al matrimonio da fare e era chiesa molto ben illuminato. La sposa è arrivata presso l'isola con la barca in cui le altre barche venuto intorno. L'isolotto di Panagia, A fronte al porto di Parga, la combinazione della piccola chiesa e la torre campanaria pittoresca e il piccolo castello francese-made che domina il punto più alto dell'isola è un'immagine unica che tutto ciò che vedo il riflesso per molti anni. L'estate è molto facile accesso all'isola ed è qualcosa che un turista ed un viaggiatore di passaggio Parga non deve perdere.

Il museo ecclesiastico è situato nel centro della città, accanto alla chiesa parrocchiale dei Santi Apostoli. Nella ricca collezione del museo, compresi, Essi comprendono due Vangeli del 17 ° secolo, immagini prezioso come Panagia Vlacherna, il Panagiopoulas e Panagia Odigitria e duplicato Epitaph monaco del Monte Athos incontri in 1600. Qui ospitato e 300 età bandiera di Parga, che è fatto di seta rossa ed è stata dipinta con olio su entrambi i lati, in cui Notre illustrato con l'infante zolfo e sui segni differire da sfere di turchi.

Si tratta di un monastero bizantino del 12 ° secolo, situato in una splendida posizione, sulla cima di una collina, nell'area di Valtos Parga. Ha una grande altezza campana Ionio ritmo 15 misure, dove, Secondo la tradizione, Aveva nove campane quando colpito suonato a distanza 12 miglio. Il campanile è tutto ciò che è sopravvissuto, come il monastero è stato distrutto. Le rovine che circondano la piccola chiesa a navata unica in rovina, merlatura si distinguono in cinta. L'immagine della Madonna di Vlacherna, presumibilmente proveniva da Cappadocia ed esposta al Museo Ecclesiastico Parga.

Il castello di Ali Pasha è situato su una collina tra i villaggi Anthousa e Agia, 5 chilometri a nord di Parga. Si tratta di una costruzione massiccia ed imponente, costruito nel 1814 sotto la supervisione di Monteleone ingegnere italiano, con l'obiettivo di essere la base di Ali Pasha durante l'assedio di Parga. Il castello è stato conservato in ottime condizioni, evocando immagini del tempo ospiti. Durante il tour si potrà vedere i serbatoi interrati, il pyritapothiki e le camere di Ali Pasha, con camino e armadi. Sul lato nord ci sono due bastioni e scottatura al login di protezione. parti anche conservate del diavolo, con resti di armi russo e inglese. Le offerte località in una splendida vista delle isole Ionie e una buona idea è quella di visitare il treno che parte dalla spiaggia di Parga, consentendo un percorso piacevole. Di notte il castello illuminato, che offre una vista spettacolare.

La lampada è una delle spiagge più popolari per la gente del posto e turisti e non è un caso che coloro che nuotava nelle acque continuano a visitare fanaticamente per anni. Questa è una spiaggia 1300m sabbia con le principali caratteristiche delle imponenti scogliere che si ergono verticalmente sul uliveti verde fianco e si estende a destra di. È davvero possibile noleggiare una canoa o un pedalò e visitare le circostanti piccole spiagge appartate e soprattutto per entrare nella grotta di Venere. Si tratta di una grande grotta naturale alla sinistra della spiaggia dove la leggenda dice che la dea Venere al bagno c'è la.

Il vecchio mulino di Lekka Parga, ripreso e trasformato in accogliente oliva museo e degustazione di vino.

I fratelli Gregorio e Elias lekka erano operatori che partecipano alla commercializzazione di olive, nucleo, legname, agrume (calce) e querce in Parga.

Come parte della loro attività commerciale in 1929 Hanno fondato il motore primo mulino a Parga, movimentazione e la lavorazione delle olive.

esso 1954 Il mulino è stato dotato di un generatore e 1960 E 'stato con l'elettricità. Il cambiamento nella proprietà e l'elettrificazione parallelo Pargas, esso 1960, ha portato alla ristrutturazione del mulino.

Il decennio di 1970, E 'stato ora unico proprietario Spyros Lekka, figlio Gregory. il periodo 1974- 1975 Sembra che sia stata l'ultima volta che ho lavorato al mulino.

esso 2009 il mulino è caduto nelle mani degli attuali proprietari della, ad Atena e Elia Liakri, sollevato come obiettivo il restauro e la conservazione e la promozione di attività artigianale questo Parga. come testimonia presunzione di file di Lekka, Parga in vigore dal 1930 cinque mulini motorizzati. esso 1949, Sembra che sia già creato un'associazione registrata, l'Unione degli Industriali espressione Olive Regione Parga, per difendere i loro interessi comuni.

Da questi cinque mulini motorizzati, oggi mantenuta solo Mill Brothers Lekka, che conserva l'apparecchiatura originale della fabbrica e una parte del file è disponibile per gli ospiti del tour.